Cassa pensioni Musica e Educazione

LA cassa pensioni per scuole di musica

Nuova

Remunerazione dei capitali di vecchiaia e contributi 2017 e 2018

Grazie alla sua solida situazione finanziaria, la Cassa Pensioni Musica e Educazione è in grado di remunerare adeguatamente gli averi di vecchiaia.Il consiglio di fondazione ha potuto fissare per il 2017 un tasso d'interesse del 2 percento, che corrisponde al doppio del tasso d'interesse minimo LPP dell'1 percento stabilito dal Consiglio federale. Come avvenuto finora, il consiglio di fondazione adeguerà i tassi d'interesse ai risultati degli investimenti anche per gli anni a venire.

I contributi a carico dei datori di lavoro e dei dipendenti resteranno invariati per gli anni 2017 e 2018.

L'adattamento del tasso di conversione

Anche la Cassa Pensioni Musica e Educazione è costretta ad adattare costantemente nei prossimi anni il tasso di conversione a causa della longevità della vita. Il tasso di conversione per la parte sovra-obbligatoria nel 2017 è di 6.2%, nel 2018 di 6% e nel 2019 di 5.8%.
I calcoli delle prestazioni di vecchiaia possono essere richiesti presso la Segreteria della Cassa Pensioni Musica e Educazione.
 

39 anni al servizio delle Scuole di Musica

La Cassa Pensioni Musica e Educazione è stata fondata nel 1978 a Liestal dall’Associazione svizzera delle scuole di musica.

Dalla sua costituzione, hanno aderito alla Cassa Pensioni, oltre le scuole di musica, numerose altre istituzioni operanti nei settori della cultura, della formazione e di altre discipline artistiche. Il numero di rapporti di previdenza è costantemente cresciuto nel corso degli ultimi 39 anni, passando di 43 a 10000 oggi.

Nel 1979 i contributi annuali degli assicurati sono passi da CHF 58 000 a più di 40 milioni di franchi oggi. Gli averi di vecchiaia ormai ammontano a 600 milioni di franchi.

Assicuriamo il vostro reddito fin dal primo franco!